Il succo della nostra salute

L’olio extravergine d’oliva, tra i grassi di origine vegetale, è sicuramente il più nobile perché ottenuto dal frutto ed estratto esclusivamente attraverso procedimenti meccanici e fisici che non determinano alcuna alterazione. In sostanza l’olio è semplicemente una buona spremuta del frutto delle olive, pronto per essere consumato, senza nessun tipo di manipolazione. Alimento principe della dieta mediterranea, i suoi benefici sull’organismo umano sono noti da tempo.

Numerose evidenze scientifiche testimoniano l’importanza dell’olio extravergine d’oliva. La sua composizione in acidi grassi mono-insaturi e polinsaturi, la presenza in tocoferoli e dei composti fenolici ne fanno un alimento particolarmente efficace per ridurre il processo di ossidazione di cellule e tessuti. L’apporto quotidiano di questo prezioso alimento può iniziare sin dalla prima infanzia: l’olio infatti ha una composizione chimica, da un punto di vista del rapporto degli acidi grassi, molto simile al latte materno, sia per la presenza di acidi grassi essenziali e soprattutto per la quantità di acido linolenico (omega 6), indispensabile per la maturazione delle fibre nervose e per lo sviluppo cerebrale. Per questo motivo, i pediatri ne consigliano l’uso già a partire dal 5°/6° mese di vita.

Nella fase della crescita è un prezioso alleato perché regola il metabolismo del calcio e del fosforo favorendo l’assunzione di minerali indispensabili al processo di ossificazione. Nell’età adulta ha effetti benefici sulla funzione gastrica ed epatica.

Riduce il rischio di infarto e ipertensione mantenendo basso il colesterolo “cattivo” (LDL) e protegge con i suoi acidi grassi monoinsaturi i livelli di colesterolo “buono” (HDL), indispensabile per la pulizia delle arterie. Nella senescenza favorisce il mantenimento della mineralizzazione delle ossa con benefici sul processo di calcificazione, aumenta l’assorbimento degli elementi nutritivi con particolare riferimento alle vitamine e ai sali minerali.

Un’importante scoperta scientifica dimostra che il sapore pungente che si avverte in gola gustando un buon olio può rappresentare un pizzico di salute in più. Infatti questa sensazione è dovuta alla presenza di un composto naturale “oleocantale” che può essere considerato un vero e proprio antidolorifico e antinfiammatorio naturale.